9 gennaio 2018

Quanto costa regalare un sorriso?

È questo che si è chiesto l’imprenditore Michele Carillo quando il Dottor Agostino Ambrosio, quasi per scherzo gli chiede di portare lui stesso un sorriso ai quei bambini che da anni lo conoscono solo attraverso i suoi regali.

Il Presidente Carillo, ha capito subito di aver bisogno lui stesso di questa esperienza.
Di certo lasciare tutto ed andare a scoprire il nulla è stato un atto di estrema solidarietà ma a lui non piace che questo gesto sia identificato come tale in quanto afferma con estrema umiltà che sono stati i bambini a regalare qualcosa a lui….il loro accontentarsi dell’essenziale, il loro sorridere per una carezza, la loro tenacia nell’andare a prendere, a piedi nudi, acqua potabile a km dal villaggio e tornare colmi di gioia come se avessero la coppa del Mondo tra le mani, gli ha dato tanto, quel tanto che per molti e niente.

Intervistare il Presidente Carillo, è stata un emozione, non ho avuto bisogno di nulla, non ho registrato, non ho fatto domande, non ho raccolto informazioni ma solo emozioni, mi è bastato chiedergli dov’era stato e senza pensarci nemmeno un secondo mi ha catapultata in una dimensione a me sconosciutane;
le sue parole mi hanno trasmesso l’amore con cui ha vissuta quell’esperienza; il raccontare dei canti e dei giochi all’area aperta dove bastava ci fosse papà Michele, si così lo chiamavano, papà Michele, per far sì che tutto fosse più bello, non aveva mai cantato con nessun bambino e lì insegnava canzoncine orecchiabili, i pranzi cucinati insieme, il giorno in cui lui stesso ha fatto la pizza, quando prima di iniziare a cucinare ha dovuto prendere due grandi bacinelle piene d’acqua e lavare insieme ai bambini le teglie per poterla preparare e con gli occhi colmi di emozione infine mi ha detto che ogni singolo bambino che ha conosciuto in quel villaggio lontano dal Mondo è più ricco di noi perché la ricchezza più grande è quella della riconoscenza alla vita.

NEWSLETTER

Iscriviti per la nostra Newsletter & Promozioni